Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005

Camfeed.it Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005 Image

DESCRIZIONE

Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005 PDF. Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005 ePUB. Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005 MOBI. Il libro è stato scritto il 2005. Cerca un libro di Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005 su camfeed.it.

In questo libro sono raccolti i documenti ufficiali più significativi del cammino di riavvicinamento e di amicizia compiuto dalla Chiesa cattolica e dal Popolo ebraico negli ultimi quarant'anni. Nella storia del confronto tra popoli di credenze diverse, la dichiarazione Nostra aetate promulgata il 28 ottobre 1965 dal concilio Vaticano II ha segnato nel ventesimo secolo una svolta determinante per l'atteggiamento della Chiesa cattolica verso le religioni, e specialmente a proposito del rapporto con il Popolo ebraico. Ulteriori tappe di questo riavvicinamento sono stati l'istituzione nel 1970 del Comitato internazionale di collegamento cattolico-ebraico, l'istituzione, nel 1974, della Commissione per i rapporti religiosi con l'ebraismo.

SCARICARE
LEGGI ONLINE

Fratelli prediletti : Chiesa e popolo ebraico : documenti ...

Nella bimillenaria storia della Chiesa, nessun Pontefice aveva fatto sue come lui le intenzioni di Nostra aetate, nessuno come Lui le ha promosse ed approfondite con tutta la forza della sua straordinaria personalità. ... ad una nuova generazione che ha perso il ricordo del radicale cambiamento suscitato dal Documento.

NOME DEL FILE Fratelli prediletti. Chiesa e popolo ebraico. Documenti e fatti: 1965-2005.pdf
DIMENSIONE 9,56 MB
ISBN 9788804537199
AUTORE none
DATA 2005

Fratelli prediletti - Pier Francesco Fumagalli ...

Dopo i successi ritorna inaspettata la prova. Il fatto inspiegabile non è che Dio chieda il sacrificio di un figlio, ma che pretenda la morte di quello che era stato un grande motivo di speranza; viene così maggiormente messa in risalto la fede di Abramo. Il racconto tende a giustificare perché il popolo ebraico non preveda sacrifici umani.

LIBRI CORRELATI