Il calendario pasquale di Ravenna

Camfeed.it Il calendario pasquale di Ravenna Image

DESCRIZIONE

Siamo lieti di presentare il libro di Il calendario pasquale di Ravenna, scritto da Mario Arnaldi. Scaricate il libro di Il calendario pasquale di Ravenna in formato PDF o in qualsiasi altro formato possibile su camfeed.it.

Nel Museo Arcivescovile di Ravenna è esposta, almeno dai primi anni '50 del Novecento, una lastra marmorea di circa 90 cm per lato che risale al secolo VI. Essa mostra un grafico circolare suddiviso in 19 spicchi, simili alla sezione di un agrume o alla corona di petali di una margherita. Si tratta della più antica rappresentazione del Ciclo Pasquale calcolato dall'abate Dionigi, detto 'il Piccolo', attorno all'anno Domini 525. La Pasqua, per i cristiani, è sicuramente la festa più importante fra tutte quelle del calendario liturgico. Nella Pasqua si racchiude l'intero mistero cristiano (passione, morte e resurrezione di Gesù) che, quotidianamente, viene ricordato nella celebrazione dell'Eucarestia. È una festa mobile, che non si ripete tutti gli anni alla stessa data. L'importanza di un calcolo preciso era fondamentale per la Chiesa Cattolica, e la tavola marmorea di Ravenna ne è la più antica dimostrazione.

SCARICARE
LEGGI ONLINE

Concerti di Pasqua a Ravenna | 2017 | (RA) Emilia Romagna ...

Così come per la celebrazione della Passione, venerdì 10 aprile, alle 18. Sabato 11 aprile, sarà invece Teleromagna a trasmettere, sempre in diretta sul canale 14, la veglia pasquale alle ore 21.

NOME DEL FILE Il calendario pasquale di Ravenna.pdf
DIMENSIONE 5,82 MB
ISBN 9788875676179
AUTORE Mario Arnaldi
DATA 2018

Il calendario pasquale di Ravenna. Cos'è e come si legge

Storia. Nei primi decenni del XVIII secolo, il vescovato decise di demolire e poi ricostruire ex novo la cattedrale medioevale di Ravenna.L'edificio ospitava molti oggetti d'arte appartenenti alla precedente cattedrale paleocristiana, sorta quando la capitale dell'Impero romano era stata trasferita da Milano. I mosaici, le epigrafi, i capitelli e le lapidi furono asportati.

LIBRI CORRELATI