Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie

Camfeed.it Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie Image

DESCRIZIONE

Leggi il libro di Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su camfeed.it.

I populismi sono una febbre, non la malattia. In America il miliardario Donald Trump, inviso all’establishment del suo stesso partito, viene nominato Presidente. In Gran Bretagna vince la Brexit nonostante le forze politiche e quelle economiche fossero per il ‘remain’. A Parigi il Front National di Marie Le Pen è avversato da tutte le formazioni tradizionali ma cresce. In Italia vince il Movimento 5 Stelle, il vessillo degli anti-sistema. Un filo rosso tiene insieme tutto questo: il rifiuto, anzi addirittura l’odio verso le classi dirigenti. Non solo verso la casta politica, anche quelle social-imprenditoriali, economiche, finanziarie, aziendali, accademiche, intellettuali, mediatiche. Ci siamo dentro tutti.La similitudine fa tremare i polsi, ma ricorda il sentimento diffuso negli anni ’20 e ’30, il periodo che prepara le dittature totalitarie e la seconda guerra mondiale. Questo non vuol dire che sono la stessa cosa, bensì sottolinea come nella storia ci siano momenti in cui esiste armonia e convergenza tra élite e popolo e altri in cui c’è divorzio.Eppure per quanto sconfitte, le élite sono indispensabili. Non c’è alternativa. E riesumarle vuol dire modificare la composizione della classe dirigente, uscire da questa oligarchia che si riproduce in continuazione e ristabilire quella uguaglianza dei punti di partenza. Non prima però di aver ricomposto una serie di fratture profonde: tra chi ha un certo grado di istruzione, ed è favorevole a una società aperta, e chi no; tra i giovani e gli anziani; tra le periferie e i centri delle città.Il Movimento 5 Stelle in Italia è riuscito meglio degli altri a cavalcare la frustrazione sociale, la rabbia degli esclusi. La forbice della disuguaglianza si è talmente allargata da risultare insopportabile. Da qui parte l’odio che può assumere gli aspetti di una rivoluzione politica di ampiezza storica che supera gli steccati della distinzione classica tra destra e sinistra per proporne una nuova tra forze ‘nel sistema’ e forze ‘anti-sistema’. Eppure esiste ancora una differenza ideale, filosofica tra una sinistra che pensa che le disuguaglianze vadano corrette con l’intervento pubblico e una destra per la quale si correggono solo con l’azione del singolo.I populismi sono una febbre, non sono la malattia. Pongono il problema del funzionamento della democrazia e questo potrebbe costringerci a migliorare le nostre procedure democratiche. Potremmo, in definitiva, considerarla un’opportunità.

SCARICARE
LEGGI ONLINE

Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie ...

Festival della Politica 2018 Venezia - Mestre domenica 09 settembre 2018 Massimo Cacciari - Ilvo Diamanti. Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie.

NOME DEL FILE Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie.pdf
DIMENSIONE 6,36 MB
ISBN 9788858128718
AUTORE none
DATA 2018

Populismo e popolocrazia : la metamorfosi delle nostre ...

Il saggio "Popolocrazia. La metamorfosi delle nostre democrazie" scritto da Ilvo Diamanti, professore di Scienza politica all'Università di Urbino Carlo Bo ed editorialista del quotidiano "La Repubblica", e da Marc Lazar, docente di Storia e sociologia politica all'Istituto Sciences Po di Parigi e presidente della School of ...

LIBRI CORRELATI