Cultura di destra

Camfeed.it Cultura di destra Image

DESCRIZIONE

Cultura di destra PDF. Cultura di destra ePUB. Cultura di destra MOBI. Il libro è stato scritto il 2011. Cerca un libro di Cultura di destra su camfeed.it.

"Che cosa vuol dire cultura di destra?" chiede un intervistatore a Furio Jesi nel 1979. È "la cultura entro la quale il passato è una sorta di pappa omogeneizzata che si può modellare nel modo più utile, in cui si dichiara che esistono valori non discutibili, indicati da parole con l'iniziale maiuscola". Originale mitologo della modernità, Jesi dedica gli studi qui raccolti a individuare le matrici sotterranee, il linguaggio e le manifestazioni delle "idee senza parole" della cultura di destra otto-novecentesca; e lo fa smascherandone i luoghi comuni, le formule e le parole d'ordine che alludono a un nucleo mitico profondo e inconoscibile, ma fondante e modellante, cui fanno riferimento i principi ricorrenti di Tradizione, Passato, Razza, Origine, Sacro. Un "vuoto" da riempire di materiali mitologici, manipolati dalla propaganda politica di destra per legittimare il suo potere e gli ordinamenti sociali dominanti. Da questa prospettiva, Jesi indaga gli apparati linguistici e iconici sottesi al fascismo e al neofascismo, al nazismo e al razzismo, penetra nelle pieghe dell'esoterismo di Julius Evola e del lusso retorico dannunziano, attraversa le pagine di Liala e Pirandello. Questa nuova edizione di un libro ancora attualissimo è corredata da tre inediti e un'intervista.

SCARICARE
LEGGI ONLINE

Amazon.it: Storia della cultura di destra. Dal dopoguerra ...

La cultura di destra è dominante, secondo Sylos Labini, e chi la coltiva può essere «arruolato» per un progetto che non nasconde anche ambizioni propriamente politiche.

NOME DEL FILE Cultura di destra.pdf
DIMENSIONE 8,54 MB
ISBN 9788874522835
AUTORE Furio Jesi
DATA 2011

Esiste una cultura di destra? - Il Giornale OFF

Si chiama un po' enfaticamente "Stati Generali della cultura di destra" l'incontro organizzato, per il prossimo 13 ottobre, da un agguerrito e folto gruppo di giovani riuniti sotto le insegne dell'Associazione "Nazione futura". Sono conservatori, ma nel senso moderato e liberale del termine. E sono stati organizzati a livello nazionale da un giovanissimo studioso, editore …

LIBRI CORRELATI