Cultura di destra

Camfeed.it Cultura di destra Image

DESCRIZIONE

Leggi il libro di Cultura di destra direttamente nel tuo browser. Scarica il libro di Cultura di destra in formato PDF sul tuo smartphone. E molto altro ancora su camfeed.it.

"Che cosa vuol dire cultura di destra?" chiede un intervistatore a Furio Jesi nel 1979. È "la cultura entro la quale il passato è una sorta di pappa omogeneizzata che si può modellare nel modo più utile, in cui si dichiara che esistono valori non discutibili, indicati da parole con l'iniziale maiuscola". Originale mitologo della modernità, Jesi dedica gli studi qui raccolti a individuare le matrici sotterranee, il linguaggio e le manifestazioni delle "idee senza parole" della cultura di destra otto-novecentesca; e lo fa smascherandone i luoghi comuni, le formule e le parole d'ordine che alludono a un nucleo mitico profondo e inconoscibile, ma fondante e modellante, cui fanno riferimento i principi ricorrenti di Tradizione, Passato, Razza, Origine, Sacro. Un "vuoto" da riempire di materiali mitologici, manipolati dalla propaganda politica di destra per legittimare il suo potere e gli ordinamenti sociali dominanti. Da questa prospettiva, Jesi indaga gli apparati linguistici e iconici sottesi al fascismo e al neofascismo, al nazismo e al razzismo, penetra nelle pieghe dell'esoterismo di Julius Evola e del lusso retorico dannunziano, attraversa le pagine di Liala e Pirandello. Questa nuova edizione di un libro ancora attualissimo è corredata da tre inediti e un'intervista.

SCARICARE
LEGGI

Cultura di destra | Acquisti Online su eBay

"Storia della cultura di destra. Dal dopoguerra al governo giallo-verde" di Francesco Giubilei (edizioni Giubilei Regnani) presenta molteplici scrittori, intellettuali, giornalisti, poeti che non si sono sottomessi all'egemonia culturale progressista

NOME DEL FILE Cultura di destra.pdf
DIMENSIONE 5,64 MB
ISBN 9788874522835
AUTORE Furio Jesi
DATA 2011

93933500 Furio Jesi Cultura Di Destra - Scribd

La riapertura del caso, dopo an­ni di silenzio, è dovuta alla ripubblicazione di un saggio di Furio Jesi, Cultura di destra (già Garzanti, ora Notte­tempo), uscito negli anni Set­tanta.

LIBRI CORRELATI